04-L’Alfabeto nell’Amore di Coppia

Introduzione alla Bibbia Cristo in Maestà con i simboli degli Evangelisti, illustrazione dalla Bibbia di Alcuino, pergamena, oggi al British Museum
Introduzione alla Bibbia
Cristo in Maestà con i simboli degli Evangelisti, illustrazione dalla Bibbia di Alcuino, pergamena, oggi al British Museum

L’alfabeto dell’amore di coppia

26 parole

per stare insieme

A = amore. Non è l’amore ad essere difficile. È’ il difficile che è amore.

B = bellezza. È l’amore che fa belli , lo stesso non può fare la bellezza : essa sola non rende mai amabile nessuno

C = coppia. Quando due si incontrano, subito sono convinti di andare bene, ma quell’andare bene è legato a sensazioni, emozioni, quell’andare bene è l’innamoramento, che vuol dire investimento emotivo… ma la capacità di stare bene insieme è legata al tempo ed al lavoro che si fa assieme.

D = donna. Una donna saggia mette un granello di zucchero in tutto quel che dice a un uomo, e prende con un grano di sale tutto quel che le dice lui.

E = eternità. Siamo tutti in fuga verso l’eternità.

F = falsità. Chi ti inganna procede in tre modi: ti attira con i regali, ti insegna il falso, ti chiede poco, ma ti porta via tutto.

G = gelosia. La gelosia è la sorella dell’amore, come il diavolo quello degli angeli. Vuoi sapere se il tuo amore è bello e degno ? Guarda se ti solleva al di sopra di te stesso.

H = help. Chiedere aiuto e consiglio, e quando non si è ancora presa una decisione. E’ esperto chi sa vedere nel seme tutta la pianta, ed è una persona più matura.

I = inflazione. Oggi baci, carezze e dolcezza si danno a chiunque: così facendo, purtroppo, rischiano di non valere più nulla.

J = joule. L’amore è energia, è alta tensione. Non scherzare con l’amore perché se ne può rimanere fulminati! Va trattato con competenza e da chi è autorizzato.

K = kaos. L’amore è ordinato: sa da dove viene, sa dove è diretto e non confonde i sentimenti con le emozioni.

L = locomotive. Siate delle locomotive non dei vagoni. Trascinate ma non lasciatevi trascinare.

M = matrimonio. Il matrimonio è come la morte: pochi ci arrivano preparati. Nel momento in cui la preparazione all’amore incomincia a costarvi, state veramente crescendo.

N = nero. Dove si ama non scende mai il buio. Se tutto è nero forse dipende dagli occhiali scuri che indossi: toglili e tornerà la luce.

O = orgoglio. L’amore si chiede, l’amore è anche avere il coraggio di dire “ho bisogno di te”.

P = progettualità. Perché sia amore dovete condividere un progetto di vita insieme che ha l’eternità come orizzonte.

Q = quadro. Ognuno è una tela bianca. Vigila su cosa dipingi perché il colore è indelebile e quella sola tela potrai donare a chi condividerà con te la vita.

R = radici. L’amicizia sta all’amore come le radici all’albero. La cosa più alta che l’essere umano può donare su questa terra non è l’amore ardente e appassionato che può trasformarsi in odio, ma l’amore trasfigurato dall’amicizia, che diviene così benessere costante.

S = sessualità. Essere uomo o donna sia fonte di rapporti fisici, psichici-affettivi e spirituali gioiosi e fecondi di vita. La diversità non è gerarchia, ma ricchezza: scopritela e valorizzatela.

T = temperanza. Vivere solo del momento significa non saper vivere l’eternità e l’infinito. Ma l’amore è eternità ed infinito. Un no di oggi è un sì che ti porta alla felicità per sempre.

U = unità. Se uno ha in mente l’unità non si presenta all’altro come dominatore, ma come uno che è disposto a cedere, perché se non si cede è impossibile l’unità. Per amare bisogna essere uno nel molteplice. Corpo, psiche e spirito in un’unica persona. Sei unità e cerchi l’unità?

V = volontà. La gioia sta nel fare la volontà di Dio che è diversa per ognuno.

W = wall. L’amore va difeso. Siamo forti e fragili, anche un bicchiere forte, trasparente, puro, se cade a terra, si rompe. Anche l’amore può rompersi.

X = per. Matematica dell’amore. Come è possibile che due facciano uno? Se sono uno per uno.

Y = year. Passate almeno un’estate ed un inverno attraverso un cammino di conoscenza reciproca. Se per caso avete dei dubbi sui vostri sentimenti di amore, il tempo vi darà la risposta.

Z  = zzz. La persona non può essere statica, ma deve continuamente sforzarsi di migliorare il suo mondo interiore per poter continuamente offrire all’altro un mosaico che continuamente si compone, si amplia, mette a frutto appieno le sue qualità, i tesori piccoli e grandi del suo animo, del suo carattere.

Gruppi di Spiritualità della Tenerezza