3.6-Esperienza-Gruppo-Santa-Barbara

CORSO GIOVANNI CALTANISSETTA 31 MAGGIO/1-2 GIUGNO 2014 - OASI CRISTO RE FORMAZIONE DEI DISCEPOLI
CORSO GIOVANNI
CALTANISSETTA 31 MAGGIO/1-2 GIUGNO 2014 – OASI CRISTO RE
FORMAZIONE DEI DISCEPOLI

CORSO GIOVANNI

Dal pomeriggio del 31 maggio fino al pomeriggio del 2 giugno 2014 un numeroso gruppo, circa 60 fratelli e sorelle  aderenti alla spiritualità, in maggioranza coppie di sposi e di fidanzati, alcune provenienti da paesi del circondario nisseno, ci siamo ritrovati presso l’Oasi Cristo Re di Caltanissetta per vivere un intenso momento di ritiro spirituale, dal titolo “corso Giovanni”.

Il ritiro è stato guidato da una coppia ragusana che ci ha condotti, dopo avere insieme invocato la presenza dello Spirito Santo, a riscoprire la figura del discepolo di Gesù.

In un intenso dialogo con gli animatori, si è sviluppato un cammino alla riscoperta della metodologia seguita da Gesù per comunicare il suo messaggio attraverso le “dieci regole”, per incamminarci nell’esperienza del discepolato.

Per imparare da Gesù il discepolo si muove su tre ambiti, dove l’apertura del cuore e la disponibilità a mettersi in relazione con gli altri, superando ogni difficoltà umana, sono le condizioni per seguire il Maestro.

E’ stata poi presentata “la giornata di Gesù”, il suo farsi vicino ai drammi umani, alle catene che ci impediscono di andare verso di lui. Questi momenti di approfondimento, vissuti con dinamiche di gruppo che hanno reso meno pesante il lavoro, ci hanno aiutato tanto; l’esperienza di comunione è stata vissuta nella gioia semplice condivisa dai partecipanti, intercalata con momenti di preghiera animati dal sacerdote o dalla coppia–guida.

Si è poi passati, in questa scuola dei discepoli di Gesù, a un momento vissuto da ciascuno dei presenti con grande intensità spirituale, nel superamento di un “esame di ammissione” , per accedere alla Scuola di Discepolato: siamo stati messi di fronte a una decisione importante, anche se l’esame era simbolico, che ha rimesso in discussione tutto il nostro vissuto; è stata una “scossa” benefica, intensa. Mettersi alla sequela di Gesù comporta decisioni importanti, rinunce, la rimozione degli ostacoli, una svolta radicale della  vita;

Il terzo giorno del ritiro la coppia–guida ha sviluppato due temi: il primo sulle  sei relazioni del discepolo : con Dio come Padre,  con Gesù maestro, con lo Spirito Santo come guida, con gli altri, con le cose, con se stesso come persona.

E’ stato un momento forte, dove i relatori ci hanno aiutato a fare introspezione dentro di noi, per ritrovare l’armonia “circolare” là dove la disarmonia nelle relazioni ci fa stare male.

Il secondo tema ha riguardato la metodologia di Gesù nello spezzare il pane eucaristico, un testamento spirituale che il Maestro ci ha lasciato, per insegnarci a diventare anche noi “pane” da spezzare per gli altri.

Questa esperienza è stato un momento forte nella nostra vita di coppia; ci ha insegnato a non essere superficiali nelle scelte della vita, che la sequela di  Gesù comporta un cammino difficile che ci porta alla gioia piena, con l’aiuto dello Spirito Santo che ci dà luce.

L’esperienza di questi tre giorni ci ha edificati; il confronto con le tematiche, il dovere di operare scelte coraggiose nella vita di fede, l’abbondanza della Parola ascoltata e pregata, il gusto della gioia dello stare insieme nella semplicità ha lasciato nel nostro cuore un segno indelebile.

Ringraziamo i fratelli nella fede e tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita del corso.

       Caltanissetta 10 Giugno 2014

Salvatore e Pinella Faraci

                                                                                            (Gruppo S. Barbara)

Gruppi di Spiritualità della Tenerezza