9-25.1-aprile-2015

 ESPERIENZA DI FRATERNITA’

 

9-25
Calascibetta: Santuario della Madonna del Buon Riposo

Quando Carmela e Michele, venendoci a trovare al nostro incontro del mercoledì, ci suggerirono di riunirci per il 25 aprile, per una giornata di condivisione, penso che nessuno di noi avrebbe mai immaginato di vivere una giornata così perfetta. Giusi l’ha definita una giornata di puro amore e vera fraternità.

In certe famiglie di oggi,  possono sorgere malumori e musi lunghi per chi deve preparare o per dove andare.

Invece, dopo l’invito di Pina ed Ignazio per condividere questa giornata nella loro casa, ci è bastato parlare 5 minuti dopo l’incontro di preghiera per definire il tutto.

In una splendida giornata di sole, abbiamo avuto pure degli ospiti speciali: a pranzo Giuseppe Gallo e per tutto il giorno Licia  & Giuseppe e le loro meravigliose bimbe Miriam e Greta, che abbiamo coccolato per tutto il giorno.

Insomma,  la nostra tavola oltre ad essere piena di succulenti vivande, nei nostri occhi affiorava la gioia di condividere con i fratelli ciò che era in nostro possesso, proprio così come sta scritto nel libro degli atti degli apostoli dove i credenti in Cristo mettevano in comune i loro beni (cfr. At 2,42-48)

Che pace nei nostri discorsi, che serenità!! Anche la gioia di avere alcuni dei nostri figli. Pure una suocera!

Ci sono mancati però Gioacchino e Dina, Elena ed Enzo, Maria e Carmelo, per cui saremo “costretti” a farne un’altra!

Durante il pomeriggio sono venuti trovarci Carmela e Luigi Terranova,  i nuovi fratelli, che hanno condiviso con noi questa bella esperienza comunitaria.

Alle 18,30, per dare completezza e un senso alla bella giornata, abbiamo partecipato alla Santa Messa nella Chiesa di S. Chiara, durante la quale casualmente si celebrava un Anniversario di Matrimonio, 25 anni. Durante la funzione abbiamo avuto la Grazia di ricevere da Don Giuseppe Argento una benedizione particolare con il rinnovo delle promesse matrimoniali. Che potevamo desiderare di più?

Don Giuseppe ci ha poi rivolto un saluto come Gruppo della Tenerezza e ci ha presentato ai fedeli della S. Messa, parlando del nostro carisma e ciò ci ha reso ulteriormente felici.

Naturalmente abbiamo rapito Don Giuseppe per la cena con la squisita pizza cotta nel forno a legna dei coniugi Vullo.

Per completare il tutto non sono mancate le battute e i racconti di Antonino che ci hanno allietato e fatto ridere a più non posso!!

Che dire? Ringraziamo lo Spirito Santo artefice di ogni sincera comunione, per averci donato questa Famiglia di Famiglie che ci colma di tenerezza e amore disinteressato!

Un ringraziamento va anche a tutta la Famiglia Vullo perché, accogliendoci nella loro casa, non ci hanno fatto sentire ospiti, ma persone di famiglia, incarnando lo stile dei santi coniugi Aquila e Priscilla che erano sempre pronti ad ospitare i fratelli e sorelle rendendo la loro casa luogo di accoglienza e condivisione non solo per la preghiera, ma anche nella vita ordinaria.

Questo, oggi vogliamo testimoniare che in un tempo in cui l’egoismo, il materialismo e la solitudine attanagliano numerose famiglie, oggi nella semplicità di cuore è ancora possibile vivere da veri fratelli in Cristo la nostra vita insieme a coloro che Dio ci ha messo accanto nella nostra piccola ma bella Spiritualità della Tenerezza.

 

 

Elio e Rosalia Marra

(GsT Canicattì Parrocchia Santa Chiara)

Canicattì 25-04-2015 A. D. Festività di San Marco Evangelista

Gruppi di Spiritualità della Tenerezza