11.8-Testimonianze-Luca-&-angela

OASI CRISTO RE

CALTANISSETTA

27- 28 GIUGNO 2015

Machio e Femmina li Creò (Gen 1,27) FAMIGLIA ICONA DI DIO TRINITA'
Machio e Femmina li Creò (Gen 1,27)
FAMIGLIA ICONA DI DIO TRINITA’

Buongiorno a tutti, ci presentiamo siamo Luca ed Angela sposati da quasi 7 anni. Vogliamo condividere con voi la nostra storia e darvi la nostra testimonianza di fede. Prima di iniziare ci piacerebbe fornirvi uno spunto di riflessione: A chi ci dovesse chiedere: “come si testimonia la fede?” A  questa domanda potremmo rispondere con un’altra domanda : “se tu avessi freddo cosa faresti? Leggeresti un libro di scienza su cosa è il caldo o bruceresti carta e legna per riscaldarti?”. Testimoniare la fede è dare gloria a Dio, per le meraviglie che ancora oggi Lui compie; la fede per essere credibile deve essere vissuta come frutto dell’incontro con  personale e di coppia con Gesù che cambia la vita, come Saulo sulla via di Damasco (At 9). Ebbene la nostra Damasco è avvenuta qualche mese fa.

Allora avremmo detto “casualmente” ma oggi sappiamo che nulla accade per caso ma che tutti facciamo parte del progetto di Dio, un progetto di Amore e di Tenerezza. Così, grazie a due angeli inviati dal Signore, siamo entrati a far parte del gruppo Aquila e Priscilla presso la parrocchia di Santo Spirito, mossi inizialmente da un desiderio è una speranza. Il desiderio di avere un figlio e la speranza che Gesù potesse concederci questa gioia e questa grazia. Entrare a far parte di questa meravigliosa comunità cristiana di fratelli e sorelle sotto l’attenta guida di Michele e Carmela e del parroco Don Leo Alessi, preziosi strumenti del Signore illuminati dallo Spirito Santo, ci ha permesso di rinascere, di ritrovare una serenità perduta da tempo ed una forza che non credevamo più di avere.  Siamo entrati in punta di piedi, con scetticismo, provati nell’animo da un senso di sconforto e frustrazione. Tali sentimenti ben presto, attraverso la preghiera e la Parola di Dio, hanno lasciato il posto ad altri quali : la pace, l’armonia, la speranza, la gioia di vivere e condividere appieno il Sacramento del nostro matrimonio che è divenuto saldo come non era mai stato, in sintesi una rinascita, avevamo incontrato Gesù.

Adesso con la gioia nel cuore ci siamo affidati al sacratissimo Cuore di Gesù, consapevoli di compiere solo e sempre la sua santa volontà. Abbiamo compreso anche la differenza tra fertilità e fecondità. Cioè anche se al momento il dono di un figlio non è ancora realtà, abbiamo compreso con il cuore di poter essere fecondi vivendo con gioia la nostra unione e nell’aiutare chi ancora vive tutto ciò come un lutto. Infatti tante coppie che non avendo figli vivono in un lutto coniugale che è l’anticamera della morte di ogni matrimonio. Grazie Gesù, ti lodiamo e ti ringraziamo per aver cambiato il nostro matrimonio, ti offriamo le nostre vite per compiere le opere che tu vorrai realizzare attraverso di noi. Ci piace concludere questa nostra testimonianza con un passo della Bibbia che il Signore ci ha donato per l’occasione:” Affrettiamoci a conoscere il Signore, la sua venuta è sicura come l’aurora. Verrà a noi come la pioggia di autunno, come la pioggia di primavera, che feconda la terra.” (Osea 6,3)

Grazie Signore Gesù, Medico degli Sposi,  perché  ci rendi fecondi nel corpo e nello spirito.  Amen alleluja

Angela e Luca

(GsT Parrocchia Santo Spirito)

Caltanissetta 27/28 Giugno 2015 VII Convegno di Tenerezza

Gruppi di Spiritualità della Tenerezza